Centro Radiologico Specializzato

Eseguite radiografie solo in centri di radiologia per salvaguardare la vostra salute risparmiando tempo e denaro!

  • Perché è la legge che lo esige per evitare illeciti.
  • Per la vostra salute perché le radiografie sono dannose ed è corretto che chi le esegue non sia la stessa struttura che le richiede.
  • Perché al C.O.R. le apparecchiature sono costantemente aggiornate e rinnovate per garantire la massima qualità delle immagini con la minima dose radiante.
  • Perché al C.O.R. trovate personale appositamente preparato come il tecnico di radiologia e il medico specializzato in diagnostica radiologica.
  • Perché è l’unico modo per avere la documentazione dell’esame accompagnata dall’obbligatoria relazione scritta (referto) che solo il radiologo può redigere.
  • Per non ripetere un esame dannoso qualora lo vogliate presentare ad altri professionisti.

Le radiografie, le ecografie e le TAC devono essere eseguite solo in strutture sanitarie radiologiche perché sono i soli studi professionali autorizzati all’esecuzione di radiografie quali la ortopantomografia o radiografia panoramica delle arcate dentarie, la teleradiografia del cranio e la TAC dentascan. Il COR è all’avanguardia nella radiografia digitale e nella TAC cone beam. Le figure professionali del tecnico di radiologia e del medico radiologo sono le uniche abilitate a fare le radiografie e solamente il medico radiologo è autorizzato a rilasciare il giudizio diagnostico (referto). La legge italiana attraverso il DLgs 187/2000, la legge 39/2002 e il recente art. G.U. maggio 2010, descrive dettagliatamente le regole per l’esecuzione di radiografie. In particolare:

  • Art.2. Gli studi odontoiatrici e medici non specificatamente radiologici possono eseguire radiografie solo se queste sono contestuali, integrate e indilazionabili, ossia solo durante l’atto operatorio e non nella prevenzione, nei controlli, in ortodonzia, per programmare l’inserimento di un impianto dentario o qualsiasi altro intervento chirurgico.
  • Art.3. Ogni esame radiologico deve essere giustificato sulla ricetta, ossia deve contenere il motivo per cui si esegue la radiografia o la TAC. Solo il medico radiologo è in grado di valutare criticamente e in modo oggettivo se l’indagine è opportuna perché è una figura superpartes e non gestisce direttamente la cura del paziente.
  • Art.4. Ogni indagine radiografica deve essere ottimizzata in quanto è doveroso adottare tutti i metodi per ridurre al minimo le radiazioni consentendo un’adeguata diagnosi. Pertanto le strutture radiologiche sono, in generale, più aggiornate e utilizzano apparecchi più sofisticati e che erogano le più basse dosi di irradiazione. Per soddisfare questo principio occorre che all’interno della struttura sanitaria siano presenti tutte le apparecchiature radiologiche in modo da poter scegliere la tecnica di indagine più opportuna e che allo stesso tempo consenta la diagnosi con la più bassa dose possibile.
    Solo il medico radiologo può redigere il referto, ossia la valutazione scritta dell’indagine radiologica eseguita.
    Se viene eseguita una radiografia in un centro radiologico è possibile avere le copie delle immagini con i relativi referti, senza sottoporvi a inutili e dannose ripetizioni dell’indagine.
    Non vi fate convincere dalle illecite pubblicità che vi promettono radiografie gratis, addirittura prima di una visita odontoiatrica, perché ogni radiografia deve essere eseguita solo se necessaria e successivamente ad un controllo orale del medico o dell’odontoiatra (art.3).

Leggi il DLgs 187 e l’art. GU/2010