Tomografia cone beam dei seni paranasali

Questa indagine volumetrica analizza le fosse nasali e le cavità aeree collegate al naso come i seni mascellari, i seni frontali, i seni sfenoidali e le celle etmoidali.
La tomografia cone beam dei seni paranasali studia molto bene e a basso impatto radiante questi organi, mal valutabili con la radiografia tradizionale perché appaiono sovrammessi e sommati ad altre strutture della faccia, tenuto conto della complessità anatomica del massiccio facciale.
È utile nelle sinusiti, nelle cisti, nei controlli operatori, nelle deviazioni del setto nasale e come indagine preoperatoria.